Premio Bontà 2018

Premio Bontà 2018

 

 

Premio della Bontà 2018 a Tulli, Cirocchi e istituto “Orfini”

Il riconoscimento per il progetto di cure dentistiche gratis ai bisognosi | Domenica la consegna nella pro cattedrale di Sant’Agostino

Redazione - 25 gennaio 2018 -

 

Torna a Foligno l’appuntamento con il Premio della Bontà. Nato nel 1964 su intuizione del compianto Leonello Radi e subito abbracciato da Diocesi, Gazzetta di Foligno e Fondazione Cassa di Risparmio, il riconoscimento punta a premiare – anno dopo anno – la bontà in tutta la sua purezza.

Giunto alla sua 54esima edizione, il Premio della Bontà verrà quest’anno consegnato a dei professionisti. A riceverlo saranno, infatti, Ornella Tulli e il marito Filippo Cirocchi e l’Istituto professionale “Orfini” nella persona della dirigente scolastica Mariarita Trampetti, su indicazione della Caritas diocesana di Foligno e con il beneplacito della commissione istituita appositamente per il Premio della Bontà.

“Quest’anno – ha dichiarato il direttore della Caritas folignate, Mauro Masciotti – abbiamo voluto menzionare e segnalare dei professionisti. Persone che, pur vivendo a pieno la loro vita, hanno voluto mettere la loro professionalità al servizio della comunità, testimoniando così la loro vicinanza al prossimo. Premiandoli, non solo vogliamo dire loro grazie per quello che hanno fatto e continuano a fare, ma auspichiamo che anche altri possano seguire il loro esempio”.

A legare la famiglia Cirocchi e l’Istituto folignate, un sottile filo rosso: quello dell’assistenza sanitaria alle fasce più deboli della comunità. Ornella, di professione dentista, ha infatti deciso insieme al marito Filippo di concedere in comodato d’uso gratuito alla Caritas folignate un’abitazione di San Giovanni Profiamma con all’interno uno studio in cui poter garantire le dovute cure dentistiche ai bisognosi. Servizi che saranno offerti dalla stessa Ornella in collaborazione anche con l’Istituto professionale “Orfini”.

La scuola guidata da Mariarita Trampetti ha recentemente istituito, infatti, un indirizzo odontotecnico e sposato il progetto della Caritas diocesana di Foligno di aprire le porte della scuola anche a studenti provenienti da altre diocesi, che verranno ospitati in strutture gestite dall’Ufficio pastorale di piazza San Giacomo. Il Premio della Bontà all’Ipia “Orfini” vuole essere inoltre un riconoscimento all’attenzione mostrata nei confronti degli studenti con problematiche familiari. La scuola di viale Marconi, sotto questo punto di vista, ha infatti permesso l’inserimento all’interno della struttura di operatori della Caritas. Tra loro assistenti sociali, psicoterapeuti e mediatori culturali che opereranno al fianco di quei ragazzi e di quelle ragazze che ne avranno bisogno.

Il Premio della Bontà verrà consegnato domenica 28 gennaio, alle 15.30, nella pro cattedrale di Sant’Agostino (Santuario della Madonna del Pianto) a Foligno. Ad intervenire il vescovo, monsignor Gualtiero Sigismondi, il vicario generale della Diocesi, don Gianni Nizzi, il direttore della Gazzetta di Foligno, Enrico Presilla, il presidente della Fondazione Cassa di Risparmio, Gaudenzio Bartolini e il direttore della Caritas, Mauro Masciotti. Ad accompagnare la cerimonia, il concerto del coro polifonico di ProTe[M]us, diretto da Michele Pelliccia.


Pubblicata il 28 gennaio 2018

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.