LABORATORI POMERIDIANI

PON         INSEGNARE PER FARE - Teaching for Making

Partecipa ai percorsi laboratoriali pomeridiani

 

IL CORPO E L’EMOZIONE - Educazione motoria sportiva e gioco didattico

TUTTI PER UNO, UNO PER TUTTI - Educazione motoria e sport (Rugby)

HOW TO PLAY THEATRE - Laboratorio teatrale

A SCUOLA DI ANTICHI MESTIERI - Laboratorio creative e artigianale

FARE CON LE PAROLE - Laboratorio per il recupero delle competenze base in Italiano

FARE CON I NUMERI - Laboratorio per il recupero delle competenze base in matematica

INCONTRO - Laboratorio Genitori

Il progetto pone al centro il recupero della manualità e della corporeità nel processo di insegnamento-apprendimento perché gli allievi in dispersione, disamorati da un approccio tradizionale di scuola, a volte poco attenta alle esigenze di un “saper pratico” di cui questi ragazzi sono portatori, possano riscoprire ed apprezzare il valore dell’esperienza educativa in una dimensione più vicina alla loro natura ed alla loro sensibilità. Da un lato quindi il progetto pone al centro gli allievi, poiché tende a far emergere le loro vocazioni, orientandole e sviluppandole verso obiettivi concreti anche nella prospettiva di una futura occupazione lavorativa, dall’altra si aggancia fortemente al territorio e ne percepisce richieste e reali possibilità di lavoro. Coniuga dunque le istanze del singolo con quelle della comunità in un approccio sinergico, con lo scopo di promuovere negli studenti la consapevolezza del proprio valore e dei propri “talenti” e lo sviluppo delle “competenze chiave” necessarie per perseguire obiettivi di vita personali, sociali e professionali (Cfr. Quadro europeo delle competenze”)

Gli obiettivi che si intendono perseguire con il progetto “Teaching for making” sono:

- attivazione dello studente nella totalità della sua persona

- promuovere il ben-essere come elemento imprescindibile per il successo formativo per consentire all’alunno di “essere” e di “stare” a scuola nel migliore dei modi possibili

- favorire l’integrazione socio-affettiva-culturale in un clima di permanente accoglienza

- stimolare motivazioni forti per un apprendimento significativo e gratificante

- portare alla luce risorse individuali

- rendere lo studente protagonista del proprio processo di apprendimento attraverso la promozione di esperienze dirette della costruzione del sapere

- favorire una buona relazione educativa tra docente/esperto ed alunno e una buona relazione tra gli alunni promuovendo una partecipazione fattiva e propositiva alle attività

- valorizzare le potenzialità e i talenti

PON