Il presente piano triennale, relativo all’Istituto Professionale Industria e Artigianato “E. Orfini ” di Foligno, è elaborato ai sensi di quanto previsto dalla legge 13 luglio 2015, n. 107, recante la “Riforma del sistema nazionale di istruzione e formazione e delega per il riordino delle disposizioni legislative vigenti”;

 - il piano è stato elaborato dal collegio dei docenti sulla base degli indirizzi per le attività della scuola e delle scelte di gestione e di amministrazione definiti dal dirigente scolastico con proprio atto di indirizzo prot.n. 5603 dell’ 1/10/2015, novellato con prot. n. 5647 del 03/09/2016.

- il piano ha ricevuto il parere favorevole del collegio dei docenti nella seduta del 13/01/2016;

- il piano è stato approvato dal consiglio d’istituto nella seduta del 14/01/2016 ;

- il piano è pubblicato nel portale unico dei dati della scuola;

- l’aggiornamento del piano per l’a.s. 2016/2017 è stato approvato dal collegio dei docenti nella seduta del 18/11/2016 e dal consiglio d’istituto nella seduta del 24/11/2016.

 

"Scientia Potentia est”

(Francesco Bacone)

Premessa

La conoscenza rappresenta la risorsa e il capitale intellettuale indispensabile per costruire una cittadinanza attiva e la chiave per una adeguata crescita professionale. Il sistema educativo deve rispondere alle sfide della società della conoscenza, dove il sapere ha caratteristiche nuove (dinamicità, distribuzione, globalizzazione e complessità) e gestire l’innovazione attraverso le ICT in un’ottica di Lifelong Learning. La scuola, in primis, deve garantire ad ogni soggetto la possibilità di diventare pienamente protagonista del mutamento, facendo della formazione la leva strategica della sua crescita e dell’innovazione la chiave del processo di trasformazione.

Gli elementi distintivi del nostro istituto si basano su una cultura del lavoro che interagisce con i sistemi produttivi del territorio e garantisce una base di apprendimento polivalente; sull’uso delle tecnologie innovative; su una didattica laboratoriale che consente sia di imparare a lavorare che di imparare lavorando; “sulla capacità di rispondere efficacemente alla crescente domanda di personalizzazione dei prodotti e dei servizi, che è alla base del successo di molte piccole e medie imprese del made in Italy”; su un curricolo incentrato sull’acquisizione di competenze imprenditoriali, civiche e sociali. Inoltre, il crogiolo di diversità culturali, sociali e di identità personali, presenti nel nostro istituto, sono fonte di ricchezza, di crescita e di formazione nel rispetto del principio di unicità di ogni soggetto. La scuola di tutti e di ciascuno, dove l’impianto organizzativo, metodologico/didattico ed operativo pone al centro lo studente con i suoi tempi e stili di apprendimento, l’offerta formativa garantisce il diritto allo studio, le pari opportunità di successo formativo e inclusione.

A differenza di altre offerte formative che privilegiano il sapere teorico, con l’Istituto Professionale “E.Orfini” gli studenti avranno un diploma in tasca, il sapere teorico e una professione nelle mani, il sapere pratico e il saper essere.

Un diploma garantirà quella solida cultura di base necessaria al protagonismo intellettivo e culturale; una professione permetterà di essere autonomi, indipendenti, imprenditoriali. Si diventa così quelle “menti d’opera” capaci di governare il progresso e lo sviluppo tecnologico con la consapevolezza, sempre, di essere soggetti in prima persona e mai strumenti di un sistema.

 

 

PIANO TRIENNALE  DELL’OFFERTA  FORMATIVA

 

 

Il PTOF ( piano triennale dell’offerta formativa) è “ il documento fondamentale costitutivo dell'identità culturale e progettuale delle istituzioni scolastiche ed esplicita la progettazione curricolare, extracurricolare, educativa e organizzativa che le singole scuole adottano nell'ambito della loro autonomia”.

L’ istituzione scolastica effettua  “le proprie scelte in merito agli insegnamenti e alle attività curricolari, extracurricolari, educative e organizzative”,   individua  “il fabbisogno di posti dell’organico dell’autonomia, in relazione all’offerta formativa che intendono realizzare”,  decide sull’offerta formativa, sulle iniziative di potenziamento e sulle attività progettuali che si propongono di attuare”

Il nuovo Piano triennale comprende:

  •       progettazione didattico-curricolare, insegnamenti opzionali, attività extracurricolari ed educative
  •       obiettivi generali ed educativi degli indirizzi di studio
  •       obiettivi formativi individuati dalla scuola tenendo conto di quelli forniti dalla Legge 107/2015 raggiungibili attraverso iniziative di potenziamento e attività progettuali
  •       le esigenze del contesto territoriale
  •       organizzazione della scuola
  •       il fabbisogno di posti comuni, di sostegno, di potenziamento dell’organico dell’autonomia
  •       il fabbisogno di posti per il personale amministrativo, tecnico ed ausiliario
  •       il piano di formazione dei docenti e del personale ATA
  •       il fabbisogno di infrastrutture e attrezzature materiali
  •       il Piano di Miglioramento dell’ istituzione  scolastica
  •       percorsi formativi e iniziative diretti all’orientamento e alla valorizzazione del merito scolastico e dei talenti degli studenti
  •       i percorsi di alternanza scuola-lavoro
  •       attività di formazione in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro
  •       lo sviluppo e il  miglioramento delle competenze digitali sia degli studenti che del personale docente e del personale tecnico e amministrativo attraverso il Piano nazionale per la scuola digitale

Il nuovo Piano triennale  è  pubblicato sul sito della scuola e nel Portale unico.

L’identità dell’Istituto che si delinea attraverso il Piano Triennale si esplica attraverso l’integrazione e l’interrelazione tra bisogni formativi, territorio, risorse, miglioramento, organizzazione, progettazionee valutazione.

RIFERIMENTO NORMATIVO: Legge n. 107/2015 “LA BUONA SCUOLA” Commi 5-27